Uso del CBD nel disturbo bipolare | CBDsvet.cz
Il tuo carrello

Con acquisti superiori a 85€ – spedizione gratuita

 

 

Uso del CBD nel disturbo bipolare

Il CBD è una molecola che rappresenta un grande potenziale nel campo della salute mentale. Stiamo già scoprendo che può aiutare le persone che lottano contro la depressione, l’ansia, la schizofrenia e il PTSD. Da quando CBD regola l’umore, possiamo imbatterci in molteplici studi che si concentrano sul suo utilizzo anche nel disturbo bipolare Ma il CBD è davvero efficace per alleviare i sintomi del disturbo bipolare affettivo? Gli studi condotti finora non mostrano un’applicazione diretta del CBD sul disturbo bipolare. Tuttavia, ciò che sappiamo sui suoi effetti sul basso umore e sul sonno insufficiente potrebbe essere utile per coloro che lottano contro questo disturbo

Capire il disturbo bipolare

Il disturbo bipolare (o disturbo affettivo bipolare e precedentemente disturbo maniaco-depressivo) è una malattia mentale che provoca forti sbalzi d’umore. Le persone che soffrono di questo disturbo alternano lunghi periodi di umore basso o depressione a periodi maniacali in cui il loro umore è estremamente buono. Questi cambiamenti brutali possono rendere difficile mantenere relazioni coerenti e affrontare la vita quotidiana. Le persone affette da questo disturbo devono spesso essere in terapia e/o assumere antidepressivi e antipsicotici. Nei casi più estremi, possono essere ricoverate in ospedale.

Trattamento del disturbo bipolare

Poiché ogni individuo vive il disturbo bipolare in modo leggermente diverso, sono disponibili molte opzioni di trattamento. Le più comuni sono la psicoterapia e i farmaci. La psicoterapia consente ai pazienti di parlare dei propri sintomi, di comprendere i modelli del disturbo e di imparare a gestirli meglio. La terapia cognitivo-comportamentale, ad esempio, può aiutare i pazienti a sviluppare meccanismi di coping e routine per affrontare i sintomi del disturbo bipolare. I trattamenti possono includere stabilizzatori dell’umore, antipsicotici e antidepressivo. Il tipo di farmaco e la dose che lo psichiatra prescrive dipendono dall’intensità dei sintomi

Gli scienziati che studiano gli effetti dei cannabinoidi sul disturbo bipolare sono partiti dall’osservazione. Il disturbo bipolare affettivo è spesso scarsamente controllato dai farmaci prescritti. È vero che di solito ci vogliono molte prove ed errori prima che le persone affette da questo disturbo trovino un trattamento che funzioni per loro. In alcuni casi, non trovano mai un vero sollievo dai loro sintomi. Questo spiega perché molti si rivolgono alla cannabis e CBD come alternativa alle opzioni di trattamento convenzionali.

Come funziona il CBD per il disturbo bipolare?

In che modo il CBD potrebbe essere utile alle persone affette da disturbo bipolare? Agendo sul sistema endocannabinoide, potrebbe regolare l’umore, rendendo meno frequenti i sintomi depressivi e maniacali. Ecco come funziona

Depressione

I ricercatori hanno scoperto che il CBD ha effetti antidepressivi attraverso diversi studi. Questo esperimento del 2014 (link all’esperimento), ad esempio, ha scoperto che la somministrazione di CBD ai topi attivava alcune aree del loro cervello, facendolo funzionare in modo simile a un antidepressivo. Un altro studio (link allo studio) ha scoperto che il CBD ha mostrato un potenziale come antidepressivo ad azione rapida. Purtroppo, gli studi condotti sui topi sono molto più numerosi di quelli condotti sugli esseri umani. Detto questo, molte persone riferiscono che il CBD aiuta a migliorare il loro umore. Non abbiamo ancora dati che suggeriscano che il CBD possa sostituire i farmaci usati per trattare la depressione grave. Tuttavia, potrebbe essere un utile integratore per aiutare coloro che non ottengono pieno sollievo dai farmaci psichiatrici.

Miglioramento del sonno

Il sonno è un problema importante per le persone affette da disturbo bipolare. Mentre gli episodi depressivi possono portare alla letargia e a un maggiore bisogno di riposo, gli episodi maniacali spesso rendono molto difficile addormentarsi. Di conseguenza, le persone affette da questo disturbo hanno difficoltà a sviluppare un programma di sonno stabile che le aiuti nella vita quotidiana. Grazie alla sua capacità di indurre il sonno, il CBD può aiutare. In uno studio del 2019 (link allo studio) i ricercatori hanno somministrato dosi giornaliere di CBD a pazienti psichiatrici per oltre un mese. Hanno scoperto che il 66,7% ha risposto positivamente al CBD, riportando punteggi di sonno migliori nel primo mese. Se si considera che i disturbi del sonno come l’insonnia sono strettamente legati all’ansia, non sorprende che i pazienti abbiano risposto bene al CBD. Dopo tutto, il CBD è una sostanza con potenti effetti ansiolitici. Di conseguenza, può aiutare le persone a dormire meglio calmando lo stress e l’agitazione.

Mania

Il CBD ha effetti antipsicotici, osservati soprattutto nei pazienti affetti da schizofrenia. Ma questi effetti potrebbero aiutare anche i pazienti bipolari durante i loro episodi maniacali? La ricerca non è ancora conclusiva. Secondo uno studio clinico (link allo studio) Il CBD non mostra segni di alleviamento dell’umore maniacale nelle persone con disturbo bipolare. Tuttavia, i ricercatori vogliono approfondire l’indagine, poiché ritengono che altre forme e dosi di CBD possano essere efficaci

Rischi dell’uso del CBD per il disturbo bipolare

Il CBD potrebbe aiutare le persone affette da disturbo bipolare a sentirsi meglio durante gli episodi depressivi e a dormire meglio. Ma ci sono dei rischi? Come sostanza, il CBD ha un buon profilo di sicurezza. In decine di studi sono stati osservati solo alcuni lievi effetti collaterali della molecola. Per esempio, in alcune persone può causare letargia, alterazioni dell’appetito e problemi digestivi come diarrea o stitichezza

È un dato di fatto che alcune persone tollerano il CBD meglio di altre. Tuttavia, l’assunzione di CBD non ha effetti collaterali pericolosi o minacciosi per la vita. Il rischio principale dell’uso del CBD per il disturbo bipolare sarebbe quello di sostituire il CBD ai farmaci psichiatrici. Sebbene il CBD possa essere utile per alleviare i sintomi della salute mentale, potrebbe non essere efficace come altre sostanze che sono state oggetto di maggiori ricerche cliniche. Quindi, se state pensando di provare il CBD per il disturbo bipolare, consultate prima un medico o uno psichiatra. E fate molta attenzione a sostituire il CBD con farmaci psichiatrici: potrebbe avere effetti pericolosi sui sintomi bipolari

Messaggi correlati

0 0 votes
Article Rating

Napsat komentář

0 Komentáře
Inline Feedbacks
View all comments
Benvenuti! Per favore, verifica la tua età per entrare Avete 18 anni o più?