La stonacatura rosa e tutto quello che c'è da sapere su di essa | CBDsvet.cz
Il tuo carrello

Con acquisti superiori a 85€ – spedizione gratuita

 

 

La stonacatura rosa e tutto quello che c’è da sapere su di essa

La rodiola rosa, o Rhodiola rosea, è una pianta fiorita la cui radice può essere utilizzata per combattere lo stress, aumentare le prestazioni atletiche e l’energia e altro ancora. La rodiola, nota anche come radice d’oro, radice artica e corona reale, è stata utilizzata per secoli nella medicina tradizionale cinese e greca, oltre che in Russia, Scandinavia e altre regioni fredde di montagna. Le sue origini risalgono al primo secolo dopo Cristo. Cresce nelle zone fredde di alta montagna

Che aspetto ha la pianta rosa?

La R. rosea è una pianta perenne con un rizoma robusto e fiori gialli e profumati. Cresce in terreni sabbiosi ad alta quota nelle regioni artiche dell’Europa e dell’Asia, compresa la Siberia orientale. La pianta raggiunge un’altezza compresa tra 30 e 76 cm. Costituenti chimici unici distinguono la R. rosea dalle altre specie di Rhodiola. Sebbene alcuni risultati sembrino promettenti, molti studi sono stati piccoli, parziali o errati. Gli esperti affermano che è necessario condurre ulteriori ricerche per determinare l’efficacia della Rhodiola rosea e stabilire se debba essere inclusa nei piani di trattamento. Nel frattempo, la rodiola rosea ha un basso rischio di effetti collaterali e sembra offrire alcuni benefici per molte di queste condizioni. Pertanto, può essere un’opzione naturale che vale la pena provare per i suoi presunti usi.

Storia dell’uso

Il medico greco Dioscoride (40-90 d.C.) registrò per la prima volta questa pianta nel De Materia Medica e la rinominò da Rodia riza a R. rosea, in riferimento all’aroma rosa della radice appena tagliata. Il naturalista svedese Carl Linné (1707-1778) documentò l’uso della R. rosea come astringente per trattare ernia, leucorrea, isteria e mal di testa. Per secoli la pianta è stata utilizzata nella Federazione Russa e in Scandinavia, dove si è svolta la maggior parte delle ricerche. La pianta era anche usata come emostatico nella medicina popolare tibetana. Un estratto di R. rosea è registrato nella Federazione Russa come medicinale per uso umano. A causa dell’aumento della domanda della pianta, la R. rosea è elencata come minacciata o a rischio di estinzione in molte aree del mondo, comprese alcune parti degli Stati Uniti

Vi presenteremo i benefici e gli effetti collaterali di questo adattogeno per aiutarvi a determinare se questo integratore alimentare è adatto a voi

Quali sono i vantaggi del suo utilizzo?

I benefici della coltura della pietra sono molti, alcuni dei quali sono stati studiati più di altri. Eccone alcuni supportati dalla scienza:

1. Aiuta a gestire lo stress

La rodiola rosea è principalmente un adattogeno, quindi per definizione aiuta il corpo ad adattarsi allo stress. Queste erbe potenti, spesso ricche di antiossidanti, sono in grado di adattarsi alle esigenze del corpo, sia che si tratti di un po’ di energia quando si è stanchi, sia che si tratti di un modo per calmare una situazione di stress. Inoltre, aiutano a controllare i livelli di cortisolo e a prevenire la stanchezza. Alcuni studi hanno anche scoperto che la rodiola può contribuire ad alleviare i sintomi della depressione. La rodiola è raccomandata da alcuni medici per i pazienti fortemente stressati e per chiunque stia lottando contro la stanchezza surrenale, perché sostiene il sistema nervoso simpatico, il centro di controllo dello stress dell’organismo.

2. Può combattere la stanchezza

Uno dei motivi principali per cui si sceglie di assumere la rodiola è per le sue proprietà energetiche e di lotta alla stanchezza. Secondo uno studio che ha seguito gli studenti di infermieristica durante il lavoro a turni, la rodiola li ha aiutati a ridurre la fatica più di un placebo. La rodiola agisce anche a livello cellulare per combattere la stanchezza mentale. La rodiola può migliorare il metabolismo energetico e aumentare la capacità dei mitocondri di produrre composti ricchi di energia nel cervello, nei muscoli, nel fegato e nel sangue

3. Fa bene al cervello

È stato dimostrato che la rodiola rosea è benefica anche per le funzioni cerebrali e la concentrazione. Un altro studio clinico ha dimostrato che i partecipanti che assumevano la Rhodiola rosea ogni mattina erano in grado di combattere meglio la sindrome da burnout e di mantenere la concentrazione durante la giornata

4. Può promuovere la resistenza atletica

La rodiola rosea è spesso utilizzata dagli atleti di resistenza per la sua capacità di combattere la fatica. Uno studio clinico che ha seguito individui giovani e sani che l’hanno assunta quotidianamente per quattro settimane ha mostrato un aumento della resistenza durante l’esercizio fisico, e l’adattogeno ha persino dimostrato di potenziare la funzione immunitaria durante un’attività fisica prolungata come la maratona

5. Può aiutare nel restauro a tutto tondo

La rodiola non è solo per i super atleti. Può essere davvero efficace per le persone che sono costantemente attive fisicamente. Non solo gli atleti, ma tutti coloro che stanno in piedi per la maggior parte del giorno, camminano molto, sollevano pesi e simili. In quanto adattogeno, è stato studiato molto bene nell’ambito delle prestazioni fisiche e mentali e, se è l’erba giusta per voi, dovreste notare un miglioramento delle prestazioni o delle funzioni cognitive e anche del recupero dallo sforzo fisico. Quindi, prima di andare in palestra, di fare una corsa o un’escursione in montagna, prendete in considerazione una dose di rosa canina per un maggiore supporto

Quale dose devo assumere e in quale forma?

La rodiola rosea è disponibile in diverse forme – polvere, tintura, estratto e pillole – e anche in integratori con altri ingredienti complementari. Per quanto riguarda il dosaggio, iniziate con poco e aumentate gradualmente. Per la maggior parte delle persone, la dose ideale è compresa tra 100 e 500 milligrammi al giorno. Se non si notano benefici, può valere la pena di esplorare altre opzioni. Il nostro negozio offre una confezione conveniente – RODIOLA ROSE 60 capsule 500 mg.

È anche importante ricordare che gli adattogeni in genere agiscono sul corpo con il tempo, quindi cercate di inserirli nella vostra routine quotidiana per ottenere benefici ottimali. La maggior parte delle persone che assumono rodiola inizierà a sentirsi meglio nel giro di qualche settimana o mese, quindi siate pazienti. Se volete, potete fare una pausa occasionale per vedere se le erbe funzionano davvero.

Spesso si consiglia di assumere gli adattogeni e le erbe con grassi sani, come l’olio di cocco, per favorirne l’assorbimento

Esistono effetti collaterali della rodiola?

Gli adattogeni sono ampiamente considerati sicuri e a basso rischio, ma ci sono sicuramente alcune cose da tenere a mente prima di assumerli quotidianamente. Gli effetti collaterali della Rhodiola rosea sono piuttosto limitati, ma un piccolo gruppo di partecipanti a uno studio ha mostrato lievi effetti collaterali come mal di testa e insonnia

Altri effetti collaterali sono stati la secchezza delle fauci e le vertigini. Se si verificano questi effetti o un malessere generale dopo l’assunzione, interrompere l’assunzione. Forse c’è un’erba che offre benefici simili e che il vostro corpo apprezza di più. Anche coloro che assumono farmaci per abbassare la pressione sanguigna dovrebbero evitare l’assunzione di stonecrop.

In conclusione

La rodiola rosea è un adattogeno da tempo apprezzato per la sua capacità di aumentare l’energia, migliorare l’umore e favorire il recupero. Oggi è disponibile in molte forme ed è generalmente considerata sicura, anche se è sempre consigliabile consultare il proprio medico prima di aggiungere un nuovo integratore alla propria routine

Messaggi correlati

0 0 votes
Article Rating

Napsat komentář

0 Komentáře
Inline Feedbacks
View all comments
Benvenuti! Per favore, verifica la tua età per entrare Avete 18 anni o più?